Villa Durazzo cresce. Non sul piano delle volumetrie, ovviamente, ma nel giro d’affari e nei numeri dei visitatori. Cresce, soprattutto, il settore del wedding: nel 2018 si prevede addirittura un aumento di circa il 30% delle prenotazioni. “Anche gli italiani stanno riscoprendo la Villa”, commentano dagli uffici della Progetto Santa Margherita, la società interamente controllata dal Comune che è affidataria del complesso monumentale.




Anni di esperienza nel settore hanno portato allo sviluppo di servizi sempre più evoluti: i ricevimenti arrivano oggi anche fino a 800 invitati, con utilizzo in esclusiva della location e personalizzazione dell’evento con allestimenti di tendenza, coreografie luminose e floreali e le richiestissime wedding cake d’autore. Senza dimenticare la possibilità di optare per Villa San Giacomo se si privilegiano nozze più “raccolte”.

La fama internazionale della Villa è testimoniata dai Paesi di provenienza degli sposi: Regno Unito, Australia, USA, Grecia, Francia e Germania, solo per fare alcuni esempi. E poi i russi, che sognano celebrazioni molto ricercate nei particolari, sontuose negli allestimenti anche se spesso alla sola presenza di sposi e testimoni per il più romantico dei Sì, pronunciato di fronte al mare o nel piazzale del pozzo con la caratteristica pavimentazione ligure in pietre bianche e nere, scenografia preziosa per meravigliosi shooting fotografici.




Creata nel 2005…

…per la gestione di Villa Durazzo e degli ormeggi di transito nella Marina di Santa, la Progetto Santa Margherita è oggi uno dei principali attori economici del borgo 14 dipendenti a tempo indeterminato e 5 stagionali. Guidata dal 2010 dal manager genovese Lorenzo Sorvino, la società ha via via ampliato i propri affidamenti, fra cui spiccano quello della security portuale per il transito crocieristico, del bike sharing e quello delle aree blu gestite dal Comune. Sul piano dell’equilibrio economico, la società è oggi ritenuta un esempio fra le società a partecipazione pubblica con un bilancio in perfetto equilibrio e un delta positivo fra incassi per conto del comune e spese a carico di quasi 1 milione di euro (1.935.000 euro di introiti a fronte di 1.025.000 di costi).

I dati Economici

La Madia, simbolo di una “Santa” da scoprire

La Madia, simbolo di una “Santa” da scoprire

E' noto, Santa Margherita viene apprezzata soprattutto per essere tutt'uno con un mare che lambi[...]
Soggetti...Da Libro

Soggetti...Da Libro

Ci sono Enzo Paci e Andrea Carlini, Enrique Balbontin e Maurizio Lastrico, Alessandro “Lesc” Bianchi[...]
All Sport, occasioni da non perdere

All Sport, occasioni da non perdere

A Santa Margherita l' abbigliamento sportivo ha un nuovo punto di riferimento. Si trova in Viale And[...]
Da Santa Margherita a Courmayeur: benvenuti allo Shatush

Da Santa Margherita a Courmayeur: benvenuti allo Shatush

Dopo una perfetta vacanza a Santa Margherita Ligure, trascorsa fra stabilimenti balneari di grido co[...]
Cappon Magro, una specialità firmata Beppe Achilli

Cappon Magro, una specialità firmata Beppe Achilli

Il suo nome - Cappon Magro - viene accompagnato sempre da un'aura di reverenza, almeno da parte di c[...]