Di lui, la critica Giannina Scorza ha scritto: “Inscena nello spazio dei suo quadri l’eterno spettacolo della vicissitudine umana. Il conflitto, la dimensione spesso irrequieta, stressante, insoddisfatta dell’individuo nella società contemporanea; le molteplici sfaccettature emozionali dei sentimenti”.




Nato in Sardegna 63 anni fa, Vittorio Massimo Agus può dirsi ormai a tutti gli effetti un artista ligure e, in particolare, sammargheritese. Un’artista che nel corso della sua pluridecennale esperienza ha contaminato futurismo, cubismo, surrealismo ed espressionismo in un continuo gioco di stilizzazioni ed effusioni cromatiche; un gioco che è, anche, una costante ricerca di un punto di vista inespresso: quello gettato dall’occhiopiuma rosso, tratto caratteristico delle sue figure di cui Agus fa un uso sintomatico. Per esaltare l’importanza dello sguardo, della fessura che crea un ponte fra sé e il mondo, fra l’anima e le cose. Fra l’artista e la tela.




Più informazioni su:

https://www.facebook.com/vittorio.m.agus

La Madia, simbolo di una “Santa” da scoprire

La Madia, simbolo di una “Santa” da scoprire

E' noto, Santa Margherita viene apprezzata soprattutto per essere tutt'uno con un mare che lambi[...]
Soggetti...Da Libro

Soggetti...Da Libro

Ci sono Enzo Paci e Andrea Carlini, Enrique Balbontin e Maurizio Lastrico, Alessandro “Lesc” Bianchi[...]
All Sport, occasioni da non perdere

All Sport, occasioni da non perdere

A Santa Margherita l' abbigliamento sportivo ha un nuovo punto di riferimento. Si trova in Viale And[...]
Da Santa Margherita a Courmayeur: benvenuti allo Shatush

Da Santa Margherita a Courmayeur: benvenuti allo Shatush

Dopo una perfetta vacanza a Santa Margherita Ligure, trascorsa fra stabilimenti balneari di grido co[...]
Cappon Magro, una specialità firmata Beppe Achilli

Cappon Magro, una specialità firmata Beppe Achilli

Il suo nome - Cappon Magro - viene accompagnato sempre da un'aura di reverenza, almeno da parte di c[...]