Di lui, la critica Giannina Scorza ha scritto: “Inscena nello spazio dei suo quadri l’eterno spettacolo della vicissitudine umana. Il conflitto, la dimensione spesso irrequieta, stressante, insoddisfatta dell’individuo nella società contemporanea; le molteplici sfaccettature emozionali dei sentimenti”.




Nato in Sardegna 63 anni fa, Vittorio Massimo Agus può dirsi ormai a tutti gli effetti un artista ligure e, in particolare, sammargheritese. Un’artista che nel corso della sua pluridecennale esperienza ha contaminato futurismo, cubismo, surrealismo ed espressionismo in un continuo gioco di stilizzazioni ed effusioni cromatiche; un gioco che è, anche, una costante ricerca di un punto di vista inespresso: quello gettato dall’occhiopiuma rosso, tratto caratteristico delle sue figure di cui Agus fa un uso sintomatico. Per esaltare l’importanza dello sguardo, della fessura che crea un ponte fra sé e il mondo, fra l’anima e le cose. Fra l’artista e la tela.




Più informazioni su:

https://www.facebook.com/vittorio.m.agus

Pastine hotels: accoglienza e ospitalità

Pastine hotels: accoglienza e ospitalità

L'Hotel Jolanda con la sua Spa, il Tigullio et De Milan e il Sant'Andrea, un meraviglioso boutiq[...]
Da Simonetti anche il pesto diventa un gelato

Da Simonetti anche il pesto diventa un gelato

Regione Liguria e amministrazioni comunali ce la stanno mettendo tutta per far sì che il pesto d[...]
Santa Margherita Palace, relax in grande stile

Santa Margherita Palace, relax in grande stile

Cosa hanno in comune Santa Margherita Ligure, Milano, Roma, Napoli, Firenze e Montecatini Terme? La [...]
Un piacere fra scienza e cultura: il caffè

Un piacere fra scienza e cultura: il caffè

Tutti beviamo il caffè, un piacere quotidiano a cui è difficile dire di no. Ma in quanti di noi poss[...]
Mortola, eleganza senza tempo

Mortola, eleganza senza tempo

Specialista sia nel nautico che in ogni ramo dell'abbigliamento - dalla camiceria ai pantaloni, dall[...]