Ha 20 anni, è diplomata al Liceo Artistico Luzzati di Chiavari ed è una delle più giovani “promesse” della decorazione su muro.




Lei si chiama Giulia Contini ed è figlia d’arte. Sì, perché suo papà Rocco, da alcuni decenni, è uno degli artigiani più apprezzati sul campo; ora, oltre a restituire vita e bellezza alle facciate dipinte del genovesato, si occupa anche di far crescere professionalmente Giulia, formandola personalmente.

“Diventare una decoratrice è quello che sognavo fin da piccola ammirando mio papà sui ponteggi”, dice Giulia. Che di fronte a sé aveva altre strade, in ambito artistico, ma che ha scelto quella che dietro la ricchezza di prospettive future (intuibile dalla curiosità che le facciate dipinte suscitano fra i tanti turisti stranieri) è anche è la più faticosa. “In questo ramo si lavora all’aria aperta, al caldo o al freddo. Ma tutto si sopporta”. Per tradizione. E per passione.




Just Peruzzi, bellezza da primato

Just Peruzzi, bellezza da primato

Sapevate che il ristorante panoramico più bello d'Italia si trova in Provincia di Genova, per la[...]
Stan Caracciolo, passione jazz

Stan Caracciolo, passione jazz

A Santa Margherita il suo nome è quasi sinonimo di Jazz: non passa infatti estate che Stan Caracciol[...]
Il cuore di Rapallo: il progetto “Buon Samaritano”

Il cuore di Rapallo: il progetto “Buon Samaritano”

La parabola del buon samaritano è nota a tutti coloro che conoscono i vangeli. Non tutti, però, sann[...]
Belli e buoni: i corzetti del Levante

Belli e buoni: i corzetti del Levante

Sono una pasta tipica troppo poco diffusa nei ristoranti del Levante, di cui pure sono originari. E [...]
Peter Pan raddoppia: in Ghiaia la nuova boutique per giovanissimi

Peter Pan raddoppia: in Ghiaia la nuova boutique per giovanissimi

Il nuovo negozio di Via Gramsci, nel caratteristico quartiere di Ghiaia, è una delle prime novità di[...]