Ampiezza della gamma cromatica, precisione del dettaglio, studio della luce attraverso la percezione della forma. Un’inedita sensazione di verosimiglianza delle immagini, una costruzione lenta, laboriosa e quasi giunta alle soglie della prospettiva.




San Lorenzo della Costa-IMG 0113E’ un autentico capolavoro fiammingo ed è custodito nella Chiesa parrocchiale di San Lorenzo della Costa, piccolo paese a “terrazza”affacciato su Santa Margherita Ligure, posto su una geniale struttura in acciaio inox progettata dal designer Giulio Versari.

Ribattezzato Il Trittico di Sant’Andrea, fu commissionato a Bruges, e precisamente ad Hans Memling, da Andrea della Costa, commerciante di allume nativo di San Lorenzo, dopo il matrimonio nel 1492 con la genovese Agnese Adorno. Hans Memling morì nel 1494, ma l’opera venne ugualmente conclusa nel 1499 da un allievo e inviata in dono da Andrea alla piccola Chiesa del borgo d’origine.

Il dipinto si compone di tre tavole. Al centro è rappresentato il Martirio di Sant’Andrea, a sinistra la scena delle nozze di Cana, a destra la Resurrezione di Lazzaro.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora non perderti:

 

Bar Vittoria, nuova veste per un locale da 10 e lode
Read more.
Spaghetti al cartoccio, trionfo di sapori
Read more.
Dove la carne è di casa, anche a pochi passi dal mare
Read more.
Santa Margherita Palace, quando l’hotel diventa un’icona di stile
Read more.
Cibo, musica e puro divertimento: il Covo di Nord Est
Read more.
Dove il gelato si chiama…Simonetti
Read more.
Dove qualità e freschezza sono sempre di casa: il ristorante Da Emilio
Read more.
Da architetto a…Sirena. La Via artistica di Francesca di Francesco
Read more.
Nuoto, per Simona Rossi un 2017 da incorniciare
Read more.
Dal tatuaggio al ciondolo: quando l’idea regalo è perfetta
Read more.
Piazza del Sole, bellezza a piene mani
Read more.
Langosteria, che successo lo sbarco in Riviera
Read more.

Ricevi i nostri aggiornamenti: inserisci il tuo indirizzo mail