camera umbertina villa durazzoRestaurata nel 2013, la Sala Umbertina di Villa Durazzo è uno dei più importanti punti di contatto fra la storia della Villa e la storia nazionale. Qui, nel lontanissimo 1904, soggiornò infatti Margherita di Savoia. Proprio in questa occasione fu realizzato nella stanza un impianto elettrico, il primo in assoluto, che comportò l’apertura di numerose crene nei muri. Queste non vennero più richiuse né gli affreschi, ormai rovinati, furono più restaurati. Si pensò di ovviare al problema con una fine tappezzeria di seta, un’idea non proprio felice.




Quando, dopo un secolo, questa tappezzeria ormai consunta venne rimossa, gli interventi di muratura non ultimati e gli affreschi danneggiati riemersero infatti dal passato a chieder giustizia. Solo nel 2013 l’Amministrazione Comunale, sotto l’egida della Sovrintendenza dei Beni Culturali, ha messo mano alla storia, effettuando l’atteso intervento di restauro che ha restituito alla città i decori e gli affreschi di questo meraviglioso ambiente del Piano Nobile, conservando la granulometria e la pellicola pittorica originali.

Il risultato è mirabile: oggi la Sala Umbertina è uno degli ambienti più apprezzati e fotografati dalle migliaia di persone che ogni anno visitano Villa Durazzo.

Ti è piaciuto questo articolo? Allora non perderti…

Lavori da favola: la wedding planner

Lavori da favola: la wedding planner

Che cosa serve per organizzare un matrimonio da favola? Semplice, almeno a dirsi: “Una buona idea e [...]
Con le cipolle è ancora più buona!

Con le cipolle è ancora più buona!

Fra tutte le varianti della focaccia, quella alle cipolle è sicuramente la più famosa e quella che[...]
Mortola, per l'uomo che non passa mai di moda

Mortola, per l'uomo che non passa mai di moda

Lacoste, Green Coast e Moorer, coi suoi eleganti capispalla. Benvenuti nel regno dell'uomo classico,[...]
Nuova Garaventa, qualità da vendere...All'ingrosso o al dettaglio

Nuova Garaventa, qualità da vendere...All'ingrosso o al dettaglio

Oggi si chiama Nuova Garaventa, è gestita da Alberto Cassola ma è la diretta continuazione della Dit[...]
L'ultimo CD di Corrado Barchi

L'ultimo CD di Corrado Barchi

Il 2017 ha portato in dono una gradita e apprezzata novità nel panorama musicale del Tigullio. Parli[...]