simone patroneDel suo viaggio a Roma in bicicletta, lo scorso anno, si erano occupati diversi organi di informazione, incuriositi da questo ragazzo ligure di 24 anni che ama… Viaggiare Slow. Sei giorni per raggiungere la Capitale muovendo da Santa Margherita e 5 giorni per ritornare in Liguria, con un piccolo meritato soggiorno nel mezzo.




Ora Simone Patrone raddoppia: dal 26 agosto al 5 settembre lo attende infatti un tour dell’Islanda, circa 1000 km che si snodano fra ghiacciai e rocce di origine vulcanica, fra altopiani e vallate dal tipico profilo a U, fra la costa e l’interno di quella che, non a caso, è stata ribattezzata l’isola di ghiaccio e fuoco.

Questa volta, però, Simone avrà un compagno di viaggio: Francesco Carocci, 41 anni, guida turistica.

francesco carocci

Dettaglio non secondario, quest’ultimo, perché quello in Islanda vuole essere anche un viaggio di esplorazione, per verificare se il percorso possa essere proposto come escursione guidata a chi non è un ciclista esperto. Non è un caso, quindi, se Simone e Francesco si affideranno, per l’occasione, a biciclette a pedalata assistita.

Con i nostri due amici prenderà il volo anche un buon numero di copie di Santa Magazine affinché l’avventura possa rappresentare – last but not least – uno straordinario veicolo di promozione del nostro territorio.




Da Genova agli Stati Uniti passando per... La musica

Da Genova agli Stati Uniti passando per... La musica

Dal giovanile pellegrinaggio lungo le mitiche “blue highways” della profonda America cantate da Wood[...]
Il pittore dell'occhiopiuma: Vittorio Massimo Agus

Il pittore dell'occhiopiuma: Vittorio Massimo Agus

Di lui, la critica Giannina Scorza ha scritto: “Inscena nello spazio dei suo quadri l'eterno spettac[...]
Il top del made in Italy: benvenuti a La Gerla

Il top del made in Italy: benvenuti a La Gerla

Secondo alcuni è il miglior cioccolato del mondo. Di chi parliamo? Di Domori, naturalmente, l'aziend[...]
Villa Durazzo, il settore wedding spicca il volo

Villa Durazzo, il settore wedding spicca il volo

Villa Durazzo cresce. Non sul piano delle volumetrie, ovviamente, ma nel giro d'affari e nei numeri [...]
Un tocco femminile per un “baretto” tutto da scoprire

Un tocco femminile per un “baretto” tutto da scoprire

Le cose belle, si sa, sono sempre un po' nascoste e vanno scovate. Come questo bar del centro st[...]