Piazza Caprera non è solo la splendida quinta teatrale del Santuario di Nostra Signora della Rosa o l’agorà cittadina in cui i sammargheritesi sono soliti incontrarsi per scambiarsi opinioni o bere un caffè, ma anche la sede di un colorato mercatino. 




Figura ormai storica di questo tessuto commerciale è Lupano, storico “bezagnin” (denominazione dialettale per indicare i negozi di ortofrutta, etimologicamente derivante dagli orti che si affacciavano sul torrente Bisagno a Genova) oggi condotto da Mara e Massimiliano.




Qui, abitanti e ospiti del borgo sanno di poter sempre trovare prodotti freschi e stagionali, fra cui anche ricercatissime primizie a km 0.

Santa Magazine ti suggerisce anche

Lavori da favola: la wedding planner

Lavori da favola: la wedding planner

Che cosa serve per organizzare un matrimonio da favola? Semplice, almeno a dirsi: “Una buona idea e [...]
Con le cipolle è ancora più buona!

Con le cipolle è ancora più buona!

Fra tutte le varianti della focaccia, quella alle cipolle è sicuramente la più famosa e quella che[...]
Mortola, per l'uomo che non passa mai di moda

Mortola, per l'uomo che non passa mai di moda

Lacoste, Green Coast e Moorer, coi suoi eleganti capispalla. Benvenuti nel regno dell'uomo classico,[...]
Nuova Garaventa, qualità da vendere...All'ingrosso o al dettaglio

Nuova Garaventa, qualità da vendere...All'ingrosso o al dettaglio

Oggi si chiama Nuova Garaventa, è gestita da Alberto Cassola ma è la diretta continuazione della Dit[...]
L'ultimo CD di Corrado Barchi

L'ultimo CD di Corrado Barchi

Il 2017 ha portato in dono una gradita e apprezzata novità nel panorama musicale del Tigullio. Parli[...]